di DI S.D. WELLS

È ora di aprire la vostra mente per apprendere qualcosa che probabilmente non sapete

 

Nel 2017, si potrebbe pensare che siccome medici e chirurghi sono abilissimi nel riparare fratture e ripulire arterie ostruite anche gli scienziati siano altrettanto precisi ed efficienti nella predisposizione e nel controllo dei vaccini, ma cosa pensereste se scopriste che è vero l’esatto contrario? Mettere in dubbio una cosa così “monumentale” e “prolifica” come le vaccinazioni richiede coraggio, intelligenza e la capacità di accettare la verità – che vi piaccia o meno la risposta che otterrete. La potete accettare? Davvero? Quando?

Forse la medicina di oggi non è tutta rose e fiori, e forse, forse, tutto quello che avete sentito o letto su riviste “peer reviewed”  non è altro che una enorme bugia ripetuta all’infinito. (Il peer review è il sistema per cui ogni articolo scientifico viene rivisto, corretto e giudicato (anche) da dei colleghi, persone che lavorano nello stesso campo dell’autore, dei “pari” appunto “peer”. NdRocco). Proviamo a prendere in esame la vera scienza e potrete essere voi stessi il giudice finale.

I vaccini attuali contengono sangue infetto, cellule e tessuti derivanti da diversi animali selvatici, vermi e feti umani abortiti

Talvolta la verità fa male, ma ciò che fa ancora più male è quando voi o il vostro bambino siete danneggiati dalla violenza chimico-medica che è sperimentale, non testata e non sicura, come ammesso dagli stessi CDC (Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie , NdT) sul loro sito. La maggior parte delle persone che fa ricerche sulla propria salute, sulle medicine che assume e sugli ingredienti contenuti nei vaccini che riceve vuole vederlo scritto sul prodotto oppure su un sito affidabile. Ecco qua.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ammettono e pubblicano in bella vista sul loro sito web che i vaccini attuali contengono cellule renali di scimmie verdi africane, colture cellulari di fibroblasti diploidi umani derivanti dagli aborti, siero fetale bovino (siero da vacche non testate), mezzo di coltura di Dulbecco modificato (sì, uccelli selvatici), embrione di pollo, circovirus suino (un virus letale che colpisce i maiali selvatici) e cellule di rene canino Madin Darby (da cani non testati).

Aspettate, non finisce qui!

Come se non fosse già abbastanza perverso iniettare a donne in gravidanza, neonati, bambini, ragazzi, adolescenti, giovani adulti, genitori, nonni e anziani sangue sperimentale e cellule infette di tutti questi animali, i CDC e la FDA approvano i produttori di vaccini che utilizzano E. Coli, ceppi mescolati-combinati di virus vivi, formaldeide, glutammato monosodico (MSG), il letale mercurio (indicato come thimerosal — e sì, è ancora presente nei vaccini!) cloruro di sodio, alluminio (aumenta la tossicità del mercurio) e, sentite qui…cellule ovariche di larve di lafigma, utilizzati nel vaccino antinfluenzale Flucelvax.

Siete ancora intenzionati ad iniettare un po’ di sangue di maiale, cane, scimmia, mucca, larva e anche umano, cellule e tessuti nel vostro corpo per la presunta “immunità” che non è mai stata dimostrata?

Cercate di capire: praticamente nessuno legge il foglietto illustrativo di un vaccino prima della vaccinazione perché tutti si fidano dei propri medici e infermiere e della “moderna medicina americana”. Grave errore. Se siete allergici alle arachidi, ai latticini o al sangue di altre persone che non siano del vostro gruppo sanguigno, non sarebbe sensato evitare di iniettare ingredienti sperimentali provenienti da insetti e animali selvatici? E che dire dei campioni di sangue dagli aborti? Chi può sapere cosa non andasse in quei feti?

Sulla maggior parte dei foglietti illustrativi dei vaccini si legge, “non è stato condotto nessun test clinico controllato” che dimostri una diminuzione della malattia dopo la vaccinazione. E ancora: “Natural News tests flu vaccine for heavy metals, finds 25,000 times higher mercury level than EPA limit for water” (Test di Natural News sui metalli pesanti nel vaccino antinfluenzale ha riscontrato un livello di mercurio 25.000 volte più elevato del limite consentito nell’acqua dalla EPA” – L’agenzia per il controllo ambientale. Traduzione di Rocco). Non ci credete? Leggete il foglietto del vaccino antinfluenzale Flulaval. Dichiara apertamente che il vaccino non è stato mai sottoposto a sperimentazioni cliniche o studi scientifici. Ecco la citazione:

“Non sono stati condotti test clinici che dimostrino in modo soddisfacente e adeguato una diminuzione dell’influenza in seguito a vaccinazione con Flulaval.”

Ethan Huff, reporter per Natural News, lo ha affermato ancora più chiaramente:

… oltre a tutti i virus, metalli pesanti, conservanti chimici, coloranti artificiali ed altri ingredienti tossici usati nella produzione di vaccini… ai bambini oggi vengono iniettate sostanze fra le più inquietanti e tossiche note all’umanità, e pochissime persone sembrano preoccupate di quello che succede.

Non perdetevi la serie di documentari The Truth About Vaccines, che annovera anche Mike Adams, the Health Ranger [“cavaliere della salute“, ndt] ed altri 60 esperti che riveleranno verità scioccanti sugli ingredienti dei vaccini, medicina, immunologia e molto altro.

È ora di aprire la vostra mente per apprendere qualcosa che probabilmente non sapete:

S.D. Wells

Fonte: www.naturalnews.com

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di EMANUELA LORENZI

 a cura di Rocco Malagoli

 

Compilando questo form potrai ricevere via email tutti gli aggiornamenti riservati ai nostri iscritti

Abbiamo a heartlock la tua privacy!

Share Button
Rocco Malagoli
+ posts

In cammino dal 18° compleanno. Quel giorno qualcosa è cambiato e Rocco ha cominciato una rivoluzione, pacata ma decisa, su tutti i fronti. Mille idee, mille cose da fare… Violinista per passione e professione, sulla strada per il fruttarismo totale, ambientalista, viaggiatore-ricercatore. Utilità piuttosto che estetica, salita anzichè discesa, Natura invece che cultura, ma tecnologia avanzata (aliena, direbbe) al posto di clava e pietra. Dei suoi primi 18 anni ha conservato il buon cuore, l’amicizia disinteressata, l’amore per la semplicità… e pochi capelli! Sogno nel cassetto: volare, che sia con aereo, parapendio o le sue ali…