iRimanenti – In cammino sul sentiero della vita

Come “iRimanenti” siamo parte di quella categoria di persone che hanno a cuore cosa significhi essere Liberi. Crediamo che la comprensione dei fatti, la ricerca della verità, la conoscenza e la consapevolezza siano gli strumenti vincenti perché i sogni non restino nei cassetti.

Crediamo nella collaborazione e così come da bambini è più facile crescere se ci sono altri fratelli a darci la mano, abbiamo pensato che prenderci per mano, anche solo per brevi momenti, può servire a farci sentire più sicuri per percorrere il Sentiero della Vita.

Condividiamo l’opportunità di partecipare e contribuire al miglioramento di una società ancora impregnata di incertezza e paura.

Siamo tutti in cammino, proprio come te, abbiamo obiettivi comuni ma anche individuali, insieme, ci poniamo domande, cerchiamo risposte, troviamo soluzioni.

Ti invitiamo ad unirti a noi……                                                                                                                                                                                                                                      ……dovunque tu sia, la porta è aperta!

La nostra mission

  • Approccio pratico ad una conoscenza essenziale e di qualità
  • La volontà di crescere per essere utili agli altri
  • No all’ignoranza, Sì alle pari opportunità
  • La solidarietà ed il benessere condiviso

“Tu non sai, e non saprai mai, chi siano iRimanenti, né che cosa facciano o faranno. Solo due cose ti è concesso di sapere su di essi: che esistono e che ti troveranno.”

Albert Jay Nock

Il nostro Team

Elisabetta Malagoli (Italia)

Ragazza semplice: “acqua & sapone”, dicono di lei; “forse un po’ troppo acqua & sapone” direbbe suo marito Marco! Mamma felice di due gemelline con nomi stellari, ha lasciato il lavoro in un centro benessere per dedicarsi pienamente alla famiglia, certa che si possa vivere anche con meno degli standard a cui siamo abituati.

Nel tempo libero (sempre poco!) le piace leggere, l’editing e l’impaginazione (un po’ per gli studi fatti ed un po’ per il carattere maniaco di perfezione e ordine), l’educazione alternativa, la natura. Sempre in bilico fra vivere il presente e spuntare le sue to-do lists, che il marito, ovviamente, non sopporta!

Leonarda Cavicchi (Italia)

Instancabile lettrice sempre curiosa di conoscere e di capire. Il suo vero talento? Il servizio. Lo mette a disposizione da lungo tempo negli ospedali come clown dottore. In questi ultimi anni opera anche nel settore dell’handicap come insegnante di biodanza. Semplice e discreta, di solito sta dietro le quinte, ma quando c’è bisogno di dare una mano è sempre in prima fila.

Luigi Maffeo (Italia)

L’amore principale della sua vita? La musica, quella eterna, il fantastico mondo dei suoni donatoci da gèni immortali. La catalogazione della sterminata conoscenza che rende indescrivibilmente ricco questo mondo è sempre stata un’altra delle sue mania, perché l’ordine favorisce l’appropriazione e agevola l’apprendimento dell’infinita materia di studio. Ha una moglie che adora ed una bimba che ama alla follia.

Se dovesse andare su un’isola deserta con la possibilità di portarsi dietro solo due libri, non avrebbe dubbi: La Bibbia e La Divina Commedia. Due persone? Provate ad indovinare. Un disco? Nella Quinta di Mahler c’è tutto! Cercherà sempre di guardare oltre il muro che impedisce di vedere la libertà!

Martino Chiorboli (Spagna)

Curioso ed eclettico ha operato a lungo nel mondo dello yoga e delle arti marziali. Una grande passione per le relazioni umane da sempre sperimentata sul campo con anni di esperienze in piccole comunità alla ricerca di modelli alternativi di convivenza. Non può dimenticare la dolcezza della biodanza e l’emozione della formazione in gruppo.

Fa quello in cui crede e pur continuando a fare errori non si arrende. Un’obiettivo importante: Star Bene con Tutti, oltre che con se stesso. La sua mission personale: libertà e pari opportunità. In qualunque momento può tornare a casa senza troppi rimpianti.

Dicono di lui

Sono quasi certo che nelle sue invocazioni non chiede il “pane” ma il sogno “quotidiano”.
Luigi Maffeo

Pierangelo Bortolan (Spagna)

E’ amante dei viaggi e di un turismo consapevole. Ama leggere ed informarsi su quello che succede nel mondo. Ha la passione per gli estremi con l’intento di stare nel mezzo. E’ lento e pigro, ma fa volentieri lunghe camminate in montagna. Ama il bello, dalla natura all’arte.

E’ un po’ orso, adora la solitudine ma sta bene anche in compagnia. E’ un ottimo ascoltatore, non si scandalizza di nulla e si sforza di non giudicare. Obbiettivo a lungo termine: mantenere la consapevolezza anche nell’aldilà.

Dicono di lui

Se dovessi associarlo ad un proverbio popolare, non avrei dubbi: “Chi va piano va sano e va lontano”.
Luigi Maffeo

Rocco Malagoli (Spagna)

In cammino dal 18° compleanno. Quel giorno qualcosa è cambiato e Rocco ha cominciato una rivoluzione, pacata ma decisa, su tutti i fronti. Mille idee, mille cose da fare… Violinista per passione e professione, sulla strada per il  fruttarismo totale, ambientalista, viaggiatore-ricercatore.

Utilità piuttosto che estetica, salita anzichè discesa, Natura invece che cultura, ma tecnologia avanzata (aliena, direbbe) al posto di clava e pietra. Dei suoi primi 18 anni ha conservato il buon cuore, l’amicizia disinteressata, l’amore per la semplicità… e pochi capelli! Sogno nel cassetto: volare, che sia con aereo, parapendio o le sue ali…

Dicono di lui

Da ottimo musicista cerca l’armonia col tutto. Un unico difetto: non sopporta Donizetti!
Luigi Maffeo