barrette

Autunno, tempo di melograno, zucche, patate dolci, cachi, castagne…tutti alimenti che adoro! In questa ricetta vi presento un mio esperimento di barrette gluten-free, fatte con fiocchi di miglio, che possono essere cotte sia in forno che in essiccatore, se si vuole anche la versione raw-crudista.

Il melograno

Il Melograno (Punica granatum L.) in autunno è una vera e propria manna: è ricco infatti di antiossidanti ad attività cardioprotettiva, contiene acido ellagico, polifenolo ad azione anti-tumorale (anti-angiogenetico), che inibisce il legame tra DNA e cancerogeni.

Il melograno migliora il flusso sanguigno e l’ossigenazione cellulare sottosforzo in pazienti con cardiopatia ischemica; inibisce l’ossidazione del colesterolo LDL delle placche aterosclerotiche e aiuta a mantenere alti livelli di NO (ossido di azoto), sostanza fondamentale per ridurre la pressione arteriosa, mantenere i vasi sanguigni dilatati e i tessuti ben ossigenati, in primis il cuore.

Nelle barrette di questa ricetta ho usato anche semi misti (zucca, sesamo, lino, girasole), fonte bilanciata di omega-3 ed omega-6, ad azione antinfiammatoria e di protezione cardiovascolare, oltre che proteine, fibre e flavonoidi con azione di fitoestrogeni.

Molti studi scientifici indicizzati recenti hanno messo in luce l’azione benefica dell’olio di cocco sul girovita, aiutando a bruciare i grassi e ridurre il rischio di sindrome metabolica.

Questa ricetta è pensata in particolare per chi ci tiene alla salute del cuore, donne in menopausa, uomini con problemi di ipertensione e malattie cardiovascolari, oltre che per chi ha problemi di intolleranza al glutine o di celiachia e…per tutti quelli che ci tengono alla sana alimentazione senza rinunciare al gusto ovviamente!

Ingredienti

  • Fiocchi di miglio 100 g
  • Semi misti macinati 50 g
  • 1 melograno piccolo snocciolato
  • Cioccolato fondente 50 g
  • Olio di cocco extravergine bio 3 C
  • Concentrato di dattero 3 C

Procedimento

1) Mescolare in una terrina tutti gli ingredienti, amalgamandoli accuratamente. Il cioccolato fondente (consiglio fondente almeno al 75%, dolcificato con zucchero integrale di canna o altro dolcificante naturale) va sciolto a bagnomaria insieme all’olio di cocco e poi versato insieme agli altri ingredienti nella terrina.

2) Stendere il composto su una teglia rivestita di carta da forno, compattarlo e livellarlo fino a raggiungere lo spessore di circa 1 cm. Quest’operazione può essere fatta sia manualmente che aiutandosi con un mattarello, facendolo scorrere sul composto rivestito anche superiormente con un foglio di carta da forno.

3) Mettere in forno a 120 gradi per circa 20 minuti: a metà cottura tagliare il composto con il coltello a formare barrette delle dimensioni desiderate e rigirarle. I tempi di cottura potrebbero variare a seconda del tipo di forno che si usa. Il mio consiglio è di controllare spesso le barrette per non farle bruciare.

Le barrette possono anche essere cotte in essiccatore se si preferisce, in modo da preservare al massimo il contenuto di omega 3, antiossidanti e vitamine. In questo caso la cottura va fatta con il programma crudista per circa 24 ore, tagliando e rigirando il composto sempre a metà cottura per delle deliziose barrette crudiste, vegan e gluten-free al 100%!

4) Lasciarle raffreddare almeno 30 minuti prima di consumarle; in questo modo avranno il tempo di solidificarsi meglio e raggiungere una consistenza croccante.

 di Gabriella Fugazzotto

Compilando questo form potrai ricevere via email tutti gli aggiornamenti riservati ai nostri iscritti

Abbiamo a heartlock la tua privacy!

Share Button
Gabriella Fugazzotto
| + posts

Da sempre amante della nutrizione e della medicina complementare, ha integrato il suo lavoro di medico dietologo con una visione olistica della persona per un percorso di recupero del benessere a 360 gradi. Lavora dal 2014 presso poliambulatori privati in qualità di medico dietologo ed esperta in medicine complementari.
---
Da Aprile 2015 collabora con la rivista Cucina Naturale, scrivendo per la rubrica Benessere in cucina in tema di nutrizione e salute. Impegnata nella divulgazione del benessere naturale e della sana alimentazione attraverso seminari e conferenze, collabora con varie associazioni per la promozione della salute e la diffusione di corretti stili di vita. Organizza corsi di sana alimentazione e cucina naturale per guidare ad una nuova consapevolezza alimentare. Fa parte della SIPNEI (Società Italiana di Psico Neuro Endocrino Immunologia).